La salute in pillole

Calcolo del peso ideale e del sovrappeso



Mostra nel tuo sito: Visualizza codice

di Nicolina Leone
Una delle “fissazioni” ricorrenti, che oramai si riscontrano in tutta la popolazione sia maschile che femminile, per non parlare degli adolescenti, è la continua ed impari lotta con l’ago della bilancia!

Sottolineo impari con cognizione di causa, infatti, il peso ideale è una mera illusione, benchè esistano criteri e strumenti per misurarlo (quelli che trovate qui a lato sono basati sulla formula di Keys) esso non esiste oggettivamente, si possono fare dei calcoli che si avvicinano sommariamente, tenendo conto di peso, altezza e struttura ossea.

Ma, pensate, è mai possibile che questi parametri siano applicabili a tutta la popolazione, indifferentemente?

Naturalmente la risposta è no!

Ragioniamoci un po’ su, uno dei metodi più semplici è il rapporto fra peso e altezza, prendiamo ad esempio un uomo alto 180 cm, in teoria dovrebbe pesare72 kg circa, mentre una donna alta175 cm sulla bilancia avrebbe un risultato di 63 kg.

Se fosse veramente così saremmo delle fotocopie ambulanti l’uno dell’altro.

Incominciamo dal principio base, il peso giusto è quello che ci consente di muoverci liberamente, senza provocare affanno e costrizioni di nessun genere, che non porta lavoro eccessivo agli organi interni e mantiene il metabolismo basale in uno stato di funzionamento ottimale.

Evitiamo di prendere come le icone di moda, le star hollywoodiane etc, sono persone che per esigenze di lavoro devono mantenere degli standard errati.

Noi comuni mortali dobbiamo fare i conti con la nostra quotidianità, quindi prima di fissarci sul peso ideale, consideriamo alcuni fattori.

Tornando all’esempio dell’uomo di 180 cm, teniamo presente la struttura ossea, se è del tipo medio può tranquillamente pesare72 kg, ma se ha uno scheletro pesante e massiccio è perfettamente inutile tentare di rientrare in quel peso, se poi fa un lavoro che richiede sforzi fisici continui e ha una massa muscolare possente, ricordiamoci che non solo il grasso pesa, ma, anche la muscolatura, inoltre al fattore peso concorrono altri parametri, patologie legate al cuore, alla tiroide e naturalmente il tipo di alimentazione.

Quindi se il soggetto in questione peserà74 kg va benissimo, se ne pesa 76 è in leggero sovrappeso, intorno agli 80 kg è il caso che incominci a chiedersi dove sta il problema.

Per la donna invece, i fattori sono un po’ diversi, oltre alla struttura ossea bisogna tenere conto delle variazioni ormonali legate al ciclo, con conseguente ritenzione idrica che porta gonfiore e aumento ponderale pre e post mestruazione, all’ereditarietà e all’assunzione di farmaci.

Ogni persona, poi, ha la sua storia personale che determina il peso, quindi le situazioni si devono adattare al singolo soggetto.

Pertanto vi forniamo questo un form di calcolo “ideale” elaborato secondo la formula di Keys, ricordandovi che va usato con intelligenza. Considerate che il nostro equilibro anche nel peso dipende da una sana e corretta alimentazione che deve comprendere tutti gli elementi forniti dalla natura, proteine della carne, del pesce, del latte, dei legumi, verdura e frutta ricche di sali, vitamine e antiossidanti, carboidrati semplici come il pane.

Nulla vieta qualche capriccio di gola se consumato strong>moderatamente, e, per finire, una corretta idratazione, almeno 2 litri di acqua al giorno contribuiscono a mantenere pulito ed efficiente l’organismo.

Ricordiamoci che disponiamo della migliore dieta alimentare esistente, la dieta Mediterranea, formulata scientificamente e adatta a tutti, poche semplici regole da rispettare, una leggera attività fisica costante nel tempo (magari rinunciando all'ascensore e, quando si può, all'auto) e il peso non sarà più un problema.

Se hai dei dubbi e vuoi parlare con me contattammi utilizzando il form che trovi qui sotto:

...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2017 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................