La salute in pillole

Tumori maligni del rene

Il tumore del rene è una delle forme di cancro che colpiscono organi dell’apparato urinario più diffuse (subito dopo al cancro della prostata e della vescica) e rappresenta circa il tre percento delle forme tumorali in generale. Il carcinoma renale aggredisce un numero crescente di persone, soprattutto di sesso maschile (oltre il doppio dei casi rispetto a quelli che interessano le donne) e in età compresa fra i cinquanta e i sessant’anni. La particolare pericolosità di questo tumore consiste nell’elevata incertezza circa il suo sviluppo (può restare allo stato primordiale e silente anche per decenni, così come essere fatale nel giro di pochi mesi) e nella frequente assenza di sintomi fino a una fase ormai parecchio avanzata, tanto che, non di rado, viene scoperto quando già è in corso una metastasi, palese od occulta. Tenendo conto del profilo morfologico, clinico e terapeutico, in medicina si è soliti individuare almeno quattro gruppi di tumori renali maligni. Il tipo di cancro ai reni più diffuso, tanto da rappresentare quasi nove tumori renali su dieci, è il carcinoma del rene (anche detto “tumore a cellule renali” o "adenocarcinoma renale"), il quale sarà oggetto a breve di approfondimento, vista la sua importanza. Piuttosto diffuso, soprattutto tra le persone di età compresa fra i quaranta e i cinquant’anni di età, è il sarcoma del rene, un cancro, particolarmente pericoloso per la stessa permanenza in vita del paziente, che parte dal tessuto connettivo per diramarsi, in genere in poco tempo, a tutti i tessuti circostanti, degenerando in metastasi. Una terza categoria di cancro ai reni è costituita dai tumori della via escretrice. Si tratta, di regola, di fibroepiteliomi dalla gravità variabile, i quali, dopo essersi propagati lungo la via escretrice, attaccano anche la vescica. Un’ultima species peculiare e poco diffusa di carcinoma, infine, è il c.d. “ tumore di Wilms” (definito anche “ nefroblastoma maligno”), tra le forme più aggressive e ad esito infausto che siano state scoperte. A differenza delle altre tipologie, colpisce con maggiore probabilità i bambini e il sesso femminile, manifestandosi spesso fin dalla più tenera età.


...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2014 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................