La salute in pillole

Psiche e Intelligenza

di Nicolina Leone - Abbiamo considerato alcuni aspetti dei padri fondatori della psicologia moderna, e, per quanto antipatico può essere ciò di cui sto per parlarvi, non si può evitare…

Scienziati, filosofi e studiosi del calibro di Charles Darwin, Sir Francis Galton, giusto per citarne un paio, di estrazione Europea, a un certo punto dei loro studi, si posero domande che entravano nell’ambito della psicologia pura.

L’Io, la Coscienza, l’Inconscio, in che misura sono condizionati dall’intelletto? Sono prescindibili o in questo caso sottoposti alle leggi della genetica?

Tali quesiti aprirono le porte a un numero incalcolabile di riflessioni e dissertazioni che si sparsero fra le menti illuminate del periodo, creando a una nuova corrente, l’Eugenetica.

Darwin, per primo, pose il quesito, in realtà egli lo fece a scopo accademico, in seguito alle sue esperienze di biologia, che ritenne trasferire sull’uomo come fondamento della selezione naturale e artificiale in campo genetico.

Avendo costatato che i risultati ottenuti in entrambi i campi, producevano risultati completamente diversi, si chiese se lo stesso principio si poteva applicare al mondo animale di cui l’essere umano fa parte.

Sir Galton, colse il “suggerimento” per realizzare a una serie di viaggi, fra le popolazioni africane e verificare personalmente le teorie di Darwin.

L’applicazione del metodo, effettuato attraverso numerosi test psicologici, lo convince che in effetti, la Coscienza dell’individuo si forma in funzione dell’ereditarietà, dell’ambiente, della cultura della razza di appartenenza e delle esperienze di vita acquisite, che a loro volta sono trasmesse per eredità genetica.

Fra i puristi dello studio della mente ciò provocò scandalo e ancor di più il termine Eugenetica!

Essa è una corrente che pone le basi per la “ricerca” della perfezione umana, che sarà poi ripresa in seguito da un altro personaggio storico, causa di morte e distruzione, Hitler.

L’800 però, è stata un’era fondamentale, ma priva delle scoperte future che avrebbero potuto confutare tale tesi, ragion per cui , la corrente trovò molti seguaci che s’impegnarono profondamente nell’osservazione sperimentale di queste teorie.

Il risultato di tali dissertazioni pone un altro quesito.                                        

La psicologia è razzista?

Una domanda che si presta a un’infinità di considerazioni filosofiche, a risposte contradditorie, che ancora oggi permangono.

La mia personale idea è che la psicologia, dovrebbe essere super partes, almeno in era moderna, con sommo rammarico, non posso fare a meno di ammettere però, che non è così, soprattutto nel mondo occidentale.

Lo studio dell’interiorità, nel tempo si è confusa con le applicazioni psichiatriche, creando un po’ di confusione.

Solo negli ultimi decenni, questa scienza stupenda che pone il pensiero al di sopra di tutto sta ritrovando la sua identità, ed è per tale ragione che dobbiamo considerarla in tutti i suoi numerosi aspetti, traendo insegnamento dalle correnti orientali, alle quali dedicheremo molto spazio.

 

Curiosità

Charles Darwin e Sir Francis Galton erano cugini, avevano in comune un nonno, Il Dottor Erasmo Darwin. Galton pur vantando così importanti parenti, preso dai suoi studi ambiziosi e dalla frenesia di rendere concrete le sue teorie, non riuscì mai a prendere una laurea o diploma, nonostante questo deficit, pubblicò numerosi libri, occupandosi di mineralogia, genetica, psicologia e medicina.

I suoi contributi al mondo scientifico sono tuttora riconosciuti e oggetto di studio.

...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2019 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................