La salute in pillole

Tumori benigni del rene

Il rene può essere colpito da forme tumorali di diverso tipo. La prima distinzione fondamentale che bisogna compiere è quella tra tumori benigni e tumori maligni. I principali tumori benigni del rene sono, da un lato, le neoformazioni di natura epiteliale, come cisti, adenomi e oncocitomi renali (su cui ci soffermeremo) e, dall’altro lato, le neoformazioni di natura connettivale, come, ad esempio, i fibromi, i fibroangiomi e gli angiomiolipomi (morfologicamente simili a “batuffoli di cotone”). Il secondo gruppo di neoformazioni appena citate sono delle masse renali solitamente situate nel parenchima corticale e aventi, in genere, un’origine multipla. Gli adenomi e gli oncocitomi renali, d’altro canto, sono tumori renali solidi che si distinguono, tra l’altro, perché i primi sono potenzialmente più pericolosi, in quanto idonei a degenerare in neoplasie maligne, come del resto suggerisce il loro aspetto esteriore, assai simile ai veri e propri carcinomi: per questo è opportuno curare tempestivamente gli adenomi, seguendo terapie analoghe a quelle antitumorali. Gli oncocitomi renali, invece, in genere hanno una prognosi favorevole e non sono in grado di provocare metastasi (ossia una sorta di “invasione” delle cellule neoplastiche, che può condurre alla morte). Tale neoformazione solida, che, di regola, parte dall’epitelio tubulare prossimale, assume una morfologia del tutto caratteristica che le permette di essere differenziata senza grande difficoltà dai carcinomi: l’oncocitoma renale, infatti, si presenta come una capsula irrorata di vasi sanguigni disposti a raggiera.


...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2019 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................