La salute in pillole

artrite reattiva

di Nicolina Leone L'artrite è forse una delle condizioni maggiormente contratte anche in periodo di notevole progresso medico come quelli odierni. Essa tende a presentarsi in svariate forme e proprio per questo è difficile da diagnosticare in un primo momento: l'artrite reattiva è una di queste varianti, che spesso e volentieri affligge individui adulti.

Diagnosi e sintomi

L'artrite reattiva è forse una delle più problematica per quanto riguarda una prima diagnosi tempestiva.

Essa è, infatti, generata dalla presenza di un batterio intruso nel proprio organismo, così come accade anche per altre forme di artrite: tuttavia il responsabile della patologia è difficilmente rintracciabile nell'area presa di mira e di solito non si riesce a determinare la sua presenza se non in seguito ad una serie di accurati esami, motivo per cui è considerabile come una malattia che quasi approfitta del suo grado di discrezione. L'articolazione colpita è di solito un bersaglio isolato cui la malattia fa riferimento, e, non si estende alle zone circostanti come di solito avviene nelle forme virali.

L'apparato gastrointestinale e le vie respiratorie sono le zone predilette da questi batteri, motivo per cui il medico è spesso portato ad una prima diagnosi errata e derivante dalla presenza di sintomi fin troppo vaghi. Gli elementi di giudizio contratti sono di carattere molto simile ai normali casi di artrite, in particolare se è considerata quella reumatoide:

  • gonfiore nella zona interessata ed un blando fenomeno di arrossamento cutaneo.

È inoltre riscontrata di frequente una notevole impossibilità nel tentativo di compiere determinati movimenti.

Un caso di eruzione cutanea improvvisa è segno di un peggioramento della malattia a livelli d'allarme: in questi casi è bene consultare il proprio medico e sottoporsi a una serie di test clinici per determinare il grado degenerativo assunto dalla patologia. Le macchie che interessano alcune aree della pelle sono accompagnate a breve distanza da fenomeni di aumento della temperatura fino a raggiungere gravi casi di febbre, dolori articolari e vista offuscata.

Cura della malattia

Per curare l'artrite reattiva nelle sue prime fasi sono necessari farmaci di tipo antinfiammatorio non steroidei come flurbiprofene e nimesulide, che contengono i medesimi principi attivi di alcuni farmaci generici rintracciabili in farmacia. Secondo la prescrizione medica potrebbe essere utile o dannoso assumere antibiotici, motivo per cui è meglio attenersi ad un consulto prima di dare inizio alla fase di recupero. Tale procedura dovrebbe indurre l'artrite a un percorso inverso, vanificandone l'estensione nell'arto interessato e alleviandone i sintomi progressivamente.

...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2019 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................