La salute in pillole

Disfunzione Erettile

di Nicolina Leone  -  Prima di additare in modo dispregiativo un soggetto come “impotente” sarebbe opportuno avere una buona conoscenza della patologia, perché di questo si tratta nel 90% dei casi.

Osserviamo intanto la morfologia del pene, esso è costituito da tre grossi “condotti”, uno inferiore attraversato dall’uretra e altri due superiori, gemelli,  detti anche corpi cavernosi costituiti da “trabecole” che in condizioni di riposo sono contratte e lasciano passare una quantità minima di sangue, giusto quella che serve a livello metabolico.

Il fenomeno dell’erezione è legato a diversi fattori, il desiderio sessuale prodotto dall’attrazione verso l’altro sesso, ( quindi fattore psicologico ) il fattore ormonale, quello “nervoso” e quello vascolare, tutti insieme, contemporaneamente attivi detti fattori determinano l’erezione, a questo punto le trabecole si rilassano accogliendo il potente flusso sanguigno che mantiene il pene attivo durante l’atto sessuale.

Da ciò si evince che il deficit sessuale costante è causato da una serie di circostanze che indicano un’anomalia patologica, mentre per quello occasionale è più un fattore psicologico legato all’ansia da prestazione.

I dati statici mostrano un’evoluzione consistente del problema che colpisce senza differenza di razza o età.

Vediamo di capire meglio le cause e la loro complessità. Precisiamo che la disfunzione erettile è di due tipi:

Primaria, riferita a soggetti che non sono mai riusciti a avere un’erezione.

Secondaria, riferita a soggetti che pur avendo avuto una vita sessualmente attiva, improvvisamente mostrano la disfunzione.

In entrambi i casi la procedura è standard:

Si esegue un controllo vascolare completo con particolare riferimento alle arterie peniene, infatti, se ci sono fughe venose l’afflusso di sangue diminuisce impedendo la corretta erezione.

L’aterosclerosi delle arterie dipende molto dal fumo, dalla pressione alta e dalla presenza del diabete.

Altro fattore che concorre alla nascita del deficit è dato da disfunzioni ormonali quali, ipo e iper tiroidismo, sindrome di Cushing  e Ipogonadismo ( bassi livelli di testosterone )

Patologie neurologiche e assunzione di farmaci particolari completano il quadro.

Il coefficiente farmaco ha un ruolo fondamentale, pertanto se assumete una o più delle seguenti sostanze, rischiate di incorrere nel problema.

  • Antiipertensivi
  • Diuretici
  • Bloccanti dei gangli
  • Bloccanti adrenergici
  • Falsi trasmettitori
  • PsicotropiDepressori del SNC
  • Bloccanti colinergici, estrogeni, cimetidina, farmaci antineoplastici

L’urologo per fare una diagnosi esatta e mirata della disfunzione erettile e delle cause procederà con un’anamnesi del paziente, seguita da una visita presso l’endocrinologo per accertare che le ghiandole che producono tiroxina e testosterone siano attive.

In laboratorio:

  • Livello del glucosio plasmatico
  • Livello del testosterone sierico, totale e biodisponibile
  • Livello dell’ormone follico
  • Livello della prolattina
  • Ecodoppler penieno dinamico
  • Test di farmaco erezione.

Inoltre sarà richiesta una visita specialistica presso uno psico sessuologo.

In funzione del risultato degli accertamenti richiesti verrà adattata una terapia personalizzata.

In generale le regole da seguire riguardano una corretta alimentazione, smettere di fumare, eliminare o sostituire i farmaci dannosi e assumere ricostituenti.

Casi specifici richiedono terapia a base di ormoni o sostanze tipo la Yohimbina.

Anche micro iniezioni di farmaci vaso attivi direttamente ai corpi cavernosi sortiscono ottimi effetti.

Nei casi estremi, quando nessuna terapia ha funzionato se l’urologo lo ritiene opportuno si ricorre all’intervento chirurgico per rivascolarizzare le arterie che hanno subito danni o inserire delle Protesi Peniene .

...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2020 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................