La salute in pillole

La congiuntivite virale nel neonato

LA CONGIUNTIVITE VIRALE NEL NEONATO

Un’infezione virale è la causa che più raramente determina una congiuntivite, rispetto alle lesioni chimiche o all’infezione da batteri. Il principale agente virale che causa congiuntiviti neonatali è l'Herpes simplex virus (HSV) tipo 1 e 2 (cheratocongiuntivite erpetica).

La diagnosi di congiuntivite erpetica, che deve essere effettuata entro tempi stretti, per evitare che il virus attacchi altri organi, viene compiuta tramite un tampone. Si procederà, quindi, all'isolamento del virus, mediante la scoperta di Ag HSV-1 o HSV-2 con immunofluorescenza eseguita sulle colture congiuntivali o mediante identificazione per mezzo della microscopia elettronica di particelle di HSV.

Per quanto concerne le cure, la cheratocongiuntivite erpetica deve essere trattata (insieme a una consulenza oculistica) con acyclovir per via sistemica (30 mg/kg/al giorno) suddivisi in 3 dosi per 14-21 giorni. Le dosi saranno opportunamente ridotte dal pediatra quando il bambino è nato anzi termine. E’ da evitare l’uso di pomate contenenti corticosteroidi, in quanto possono aggravare le infezioni oculari dovute a C. trachomatis e HSV.

Le affezioni cutanee neonatali

Gli occhi e la vista del bambino

L'apparato gastrointestinale del neonato

L'ittero neonatale

Funzione urinaria e infezioni delle vie urinarie nell'età infantile

La fibrosi cistica


...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2019 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................