La salute in pillole

ENTEROGERMINA RITIRATA DALLE FARMACIE: I LOTTI INTERESSATI

   
diventa fan
23 mag. (Marina Crisafi)
Sono 5 i lotti di Enterogermina ritirati dalle farmacie da Sanofi in accordo con Aifa di Marina Crisafi - Enterogermina ritirata dalle farmacie d’Italia, “per un potenziale problema di sicurezza in caso di assunzione prolungata del prodotto oltre la durata indicata nel foglietto illustrativo”. È quanto comunica l’azienda farmaceutica Sanofi, che ha concordato il richiamo “preventivo di 5 lotti di 'Enterogermina* 2 miliardi di capsule rigide' presso i grossisti e le farmacie in Italia” in accordo con Aifa. L’azienda sottolinea “di essere impegnata a garantire la sicurezza dei pazienti e l'uso responsabile di tutti i suoi prodotti e che non sono stati segnalati eventi avversi correlati a questo richiamo". A disposizione dei consumatori il numero verde 800.536.389. Ecco i numeri dei lotti interessati: 3029 scadenza 08/2018; 2022 scadenza 05/2019; 2034 scadenza 10/2019; 2034A scadenza 10/2019; 3058 scadenza 08/2020. "Questi 5 lotti – spiega la Sanofi - sono stati rilasciati prima dell'introduzione di nuove linee guida nel gennaio 2018 che richiedevano nuovi limiti relativi a 24 impurezze elementari nei prodotti commercializzati”. Oltre a questi – conclude l’azienda - nessun altro lotto di 'Enterogermina 2 miliardi di capsule' e nessun altro prodotto della linea 'Enterogermina' è interessato dal recall”.




...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Contatti   |    Archivio   |    Termini e condizioni   |     © Copyright 2018 lasaluteinpillole.it - supplemento alla rivista www.studiocataldi.it
...........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................